Racconti

La mela

Ogni mattina, il potente e ricchissimo re di Bengodi riceveva l’omaggio dei suoi sudditi. Aveva conquistato tutto il conquistabile e si annoiava un po’. In mezzo agli altri, puntuale ogni mattina, arrivava anche un silenzioso mendicante, che porgeva al re una mela. Poi, sempre in silenzio, si ritirava. Il re, …

Leggi Tutto »

Pussy e gli Allegri

In un luogo non lontano da qui, in una casa in pietra con le tendine rosse immersa in una verdeggiante campagna, vive il gatto Pussy. Pussy è un gattino tigrato rosso, rosso come il suo collarino con campanellina, ha due occhietti verdi che sprizzano vivacità solo a guardarli ed è …

Leggi Tutto »

I bambini

C’erano una volta due bambine che si chiamavano Anna ed Elena. Andavano sempre a giocare nel parco e, annoiate dei soliti giochi, lanciavano sassi nel torrente. Improvvisamente udirono il pianto di una bambina. “Chi sarà?”, si domandarono Anna ed Elena, e avvicinandosi alla bambina dissero: “Come ti chiami?”. “Mi chiamo …

Leggi Tutto »

Coquena

Chango conduceva al pascolo le capre. In verità erano poche, solamente cinque, ma lui le chiamava “il mio gregge”. Dedicava loro tutto il suo tempo, come se fossero chissà quante, andando in cerca di pascoli erbosi e d’acqua limpida. Gli altri pastori della zona, vedendo di quanto amore circondava le …

Leggi Tutto »

Amici della natura

Rispettare l’ambiente in cui viviamo è molto importante. Ecco 10 regole da seguire per essere… amici della Natura. Non buttare mai niente per terra, neanche un biglietto dell’autobus o la carta di una caramella. Rispettare le piante dei giardini e non camminare sui prati in cui è vietato. Aiutare a …

Leggi Tutto »

L’acqua, un bene prezioso

Basta aprire il rubinetto e l’acqua scende senza fine… Ma è proprio “infinita” l’acqua? Ti sei mai chiesto quanta acqua consumi in un giorno? Sicuramente molta e molta anche ne sprechi, per esempio quando ti lavi i denti lasciando scorrere l’acqua oppure quando dimentichi di chiudere bene un rubinetto! Se …

Leggi Tutto »

L’orto del nonno

L’orto del nonno era molto grande, perché di mestiere lui faceva l’ortolano come suo padre Vincenzo e suo nonno Giovanni. Iniziava dietro la casa, dopo il recinto del pollaio, e da una parte arrivava al fiume, dall’altra alla strada che portava in paese. L’orto era bello e così ordinato che …

Leggi Tutto »

Lettera dal mare

Martedì 13 agosto Cara nonna, ormai sono qui da abbastanza tempo per esserne sicura: l’isola di Issopyxos mi piace! Se davvero la mamma non vuole salire mai più per tutta la sua vita su una nave e deve quindi rimanere qui per sempre, allora rimango con lei. Potremmo passarcela bene …

Leggi Tutto »

Vacanze in montagna

L’estate significava andare in villeggiatura. Per quattro mesi stavamo in montagna. Appena arrivati, mi immaginavo di essere un abitante di quei luoghi. Non avevo altri bambini con cui giocare e camminavo sola nei prati cercando cavallette e ranocchi. Allora non conoscevo la noia o la conoscevo appena. Per pochi istanti, …

Leggi Tutto »

In campeggio

Il primo mattino in tenda, ci dovevamo vestire da soli, ma c’era un tale pasticcio di calzini, magliette, golf, pantaloni che non sapevamo come fare. – I blue jeans non mi stanno su – diceva Marco preoccupato. – Per forza, ti sei messo quelli di Filippo. – La maglietta mi …

Leggi Tutto »