Le tre figlie del mercante

Un mercante molto ricco aveva tre figlie davvero graziose: la prima era bionda e divertente, la seconda era rossa e avventurosa, la terza castana e saggia. Insieme vivevano in un palazzo molto grande e riccamente arredato con specchi,  stucchi e tappeti preziosi.

Un giorno il padre dovette partire per trovare nuove mercanzie e dopo cena convocò le sue figliuole per dire loro che cosa avrebbero dovuto fare e (non fare) in sua assenza.

La mattina dopo il padre partì e le figlie andarono a fare colazione, iniziarono a discutere sulla partenza del padre e dopo dieci minuti erano arrabbiate l’una con l’altra, la prima, Anna, andò in camera sua, la seconda, Rosanna, andò in paese dalle sue amiche, la terza andò in cortile a giocare con Molly, un gattino che le aveva regalato il padre.

Arrivò sera, si misero a tavola e iniziarono a mangiare in silenzio, alla fine della cena Anna disse:”Pensate se ci fosse stato papà, lo avremmo deluso!” Allora le tre, dopo aver sentito le parole di Anna, fecero pace.

Il mattino seguente Rosanna andò fuori a prendere la posta e trovò una lettera, la apri, essa diceva:” Sono il miglior amico di vostro padre, uno stregone ha preso vostro padre, lo ha portato sul monte Capuff, il monte più pericoloso e alto dell’intera vallata”.

Allora Rosanna chiamò le sorelle, le svegliò e raccontò loro quanto aveva letto.

Le sorelle si vestirono, fecero colazione e prepararono uno zaino con dentro le provviste necessarie.

Si misero in viaggio e, arrivate sul monte, trovarono un lago di lava con delle mattonelle su cui si poteva passare, Anna riuscì ad arrivare dall’altra parte, anche Rosanna passò, ma Veronica cadde nel lago e morì.

Anna e Rosanna ancora con il viso pieno di lacrime arrivarono davanti ad un muro pieno di spine, Rosanna, visto che era molto coraggiosa, riuscì ad oltrepassarlo, Anna riuscì a scavalcare però si fece una grave ferita al braccio, camminarono ancora un po’ e arrivarono in cima e qui videro il padre intrappolato.

Il mago Garganella evocò con la sua bacchetta un gigante- drago che riuscì a buttare Anna giù dalla cima, la ragazza purtroppo morì, Rosanna prese la spada che si era portata e gli tagliò una zampa, poi l’altra e il drago cadde e morì. Rosanna poi con la sua spada fece la mossa di Achille e Garganella, dopo esser stato trafitto, morì e Rosanna potè liberare il padre.

Finalmente poterono ritornare in paese e da allora vissero insieme nel ricordo delle due care sorelle.

Che ne dici di leggere anche... :-)

Lascia una commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.