La Bella del Mondo

Questa è una fiaba raccontata dai Campani. La Campania è una regione a sud dell’Italia. In questa fiaba il figlio del re deve fare alcune prove per sposare la Bella del Mondo, una ragazza bellissima.

C’era una volta un re con un solo figlio, suo figlio era sordomuto1. Un giorno una vecchia fece cadere un orcio2 pieno d’olio. La vecchia raccoglieva l’olio in una pentola di terracotta3. Il figlio del re tirò un sasso alla pentola. La pentola si spaccò. La vecchia urlò: – Tu avrai pace solo quando troverai la Bella del Mondo! Da allora il figlio del re cominciò a parlare. Disse al padre: – Dammi del danaro, devo cercare la Bella del Mondo.
Il re gli diede il danaro e lui partì.
La prima sera dormì a casa di Vento di terra.

Il figlio del re chiese a Vento di terra: – Dove vive la Bella del Mondo?
Vento di terra rispose: – Per andare dove vive la Bella del Mondo devi comprare una botte di vino e un forno di pane.
Allora il figlio del re comprò la botte di vino e il forno di pane. Arrivò in un bosco pieno di animali   feroci4. Il figlio del re diede un poco di pane e del vino a ogni animale incontrato. Ogni animale dava una penna al figlio del re come ringraziamento.

Dopo un po’ di tempo il figlio del re incontrò un’aquila. Una serpe voleva mangiare l’aquila. L’aquila piangeva. Il figlio del re uccise la serpe. L’aquila gli disse: – Tu mi hai salvato, ora io ti aiuto a trovare la Bella del Mondo. L’aquila fece salire sulle sue ali il figlio del re e insieme volarono sopra una montagna di fuoco. Passata la montagna, trovarono Orco, il padre della Bella del Mondo, e Orca, la madre.

L’Orco disse: – Devi fare una prova per sposare mia figlia. Devi mangiare un forno di pane. L’Orco allora chiuse il figlio del re in una stanza con un forno di pane. Il figlio del re pensò un po’, poi prese le penne degli animali del bosco e disse: – Animali miei, aiutatemi, venite qui a mangiare un forno di pane. La mattina dopo, Orco aprì la stanza e trovò solo il figlio del re. Il figlio del re disse a Orco: – Ho mangiato un forno di pane. Ora sposo tua figlia!
Orco rispose: – C’è un’altra prova: devi bere una botte di vino e poi sposi mia figlia.

Orco chiuse il figlio del re in una cantina con una botte. Il ragazzo chiamò di nuovo gli animali del bosco. Gli animali bevvero tutto il vino. La mattina dopo Orco si alzò e vide la botte vuota. Orco si arrabbiò molto: non voleva far sposare la Bella del Mondo con il figlio del re. Il figlio del re chiese alla Bella del Mondo di scappare insieme a lui. Subito arrivò l’amica aquila e la Bella del Mondo con il figlio del re montarono sull’uccello.

L’Orco scoprì la fuga di sua figlia e la inseguì. Orco con il libro magico trovò la Bella del Mondo e il figlio del re vicino alla montagna di fuoco. L’aquila si avvicinò all’Orco, lo spinse. Il libro magico dell’Orco cadde nel fuoco della montagna. L’Orco perse
la magia e si fermò davanti alla montagna di fuoco. Così la Bella del Mondo e il figlio del re fuggirono da Orco, si sposarono e vissero felici e contenti.

  • 1sordomuto: è una persona che non parla e non sente.
  • 2orcio: vaso di terracotta per liquidi.
  • 3terracotta: creta.
  • 4feroce: animale non abituato all’uomo, ad esempio, il leone
Che ne dici di leggere anche... :-)

Lascia una commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.