Il patto con l’orso

Era l’alba e come tutti i giorni un contadino arava il suo campo. All’improvviso, dalla foresta, sbucò un enorme orso che si avventò sull’uomo con inaudita violenza.

  • Perché vuoi ammazzarmi? gridò l’uomo terrorizzato. Lascia che la verdura cresca, poi potrai mangiare quello che vuoi.

L’orso ci pensò un momento e poi disse:

  • Va bene, però facciamo un patto: tutto quello che cresce sopra la terra sarà mio.

Il contadino furbo allora piantò delle patate e, quando il raccolto fu pronto, l’orso dovette accontentarsi delle foglie.

  • La prossima volta, disse l’orso arrabbiato, a me spetterà tutto quello che cresce sotto la terra!

Il contadino questa volta seminò del grano, prese per sé le spighe mature e all’orso rimasero solo le radici rinsecchite.

L’orso andò su tutte le furie e si mise a gridare:

  • Non mi imbroglierai più. Voglio tutto quello che cresce, sia sopra che sotto la terra.

Il contadino questa volta piantò la canna da zucchero.

Al momento del raccolto, l’orso mangiò le radici e le foglie e si ammalò per un bel po’ di tempo.

(India)

Che ne dici di leggere anche... :-)

Lascia una commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.