Patrizia Andrich – L’orso spazzino

C’era una volta un orso bruno di nome Gigi: fin da piccolo, la mamma gli aveva insegnato a rispettare la natura e a non buttar nulla per terra. Ed egli, avendo imparato bene la lezione ne fece sempre tesoro.

Mai avrebbe pensato che un giorno tutto questo, sarebbe potuto diventare, per lui, un lavoro. Nel bosco dove viveva veniva sempre tanta gente a passeggiare: nonostante ci fossero gli specifici cartelli molte persone, incuranti dei divieti, perseveravano a gettare ovunque qualsiasi cosa.

Gigi li seguiva a debita distanza e mentre loro proseguivano la camminata, lui raccoglieva l’immondizia e la buttava nei contenitori.

Un giorno, esasperato da questa situazione, si fece sentire dalle persone. Loro si voltarono intimorite dalla sua presenza e rimasero ferme ad osservarlo. Gigi disse loro: “È mai possibile, che voi gettiate sempre tutto per terra nonostante i cartelli di divieto!? Non avete nessun rispetto per la natura! Cosa pensate eh… che il bosco si mantenga pulito da solo? Se non ci fossi io… qui sarebbe una discarica a cielo aperto! Venite con me, devo mostrarvi una cosa!”

Le persone lo seguirono ammutolite. Gigi le condusse oltre il bosco dove c’erano degli alberi con le foglie ingiallite. Fece vedere loro lo scempio perpetrato dall’uomo in quella zona. Era una visione terribile!

I presenti compresero il messaggio e si vergognarono parecchio delle azioni commesse.

Gigi, notato il loro pentimento, li ammonì ulteriormente dicendo: “Insegnate ai vostri figli a rispettare la natura per avere un mondo migliore dove vivere. Date voi, per primi, l’esempio! I bambini impareranno dai vostri gesti e la natura vi ricompenserà!” L’orso rientrò nella sua tana e gli abitanti del villaggio, da quel giorno, si comportarono con più civiltà.

Ma ci voleva un animale per insegnar loro l’educazione? Non sarebbe bastato un briciolo di senso civile?

Tratta da: Un mondo da salvare – Favole di Patrizia Andrich
Che ne dici di leggere anche... :-)

Lascia una commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.