La vera storia dei pop-corn

C’era una volta, nella serra della scuola “Rin­novata”, la bella Gentilina, figlia di Lattuga e di Cicorino, re di tutte le insalate.

Girasole, svettante e dorato, abitava invece nell’orto vicino in compagnia dell’arguto Ra­vanello, del presuntuoso Mais e delle umili e coraggiose Patate.

In una calda giornata estiva, Girasole intra­vide nella serra Gentilina, che mandava baglio­ri smeraldini. Anche la principessa si accorse dello sfavillante Girasole e ricambiò lo sguardo.

I due si innamorarono perdutamente e passavano le giornate a scambiarsi languidi sguardi: Girasole volgeva la sua orgogliosa corolla verso il basso e Gentilina cercava di sollevare le sue tenere foghe verdissime ver­so l’alto per ammirare il suo eroe.

Un giorno le Patate annunciarono a Giraso­le che doveva recarsi nella serra, al cospetto di re Cicorino. Questi infatti si era accorto degli sguardi innamorati fra i due e non voleva asso­lutamente che sua figlia si fidanzasse con Gira­sole. Anzi, per evitarlo, lo cacciò via dall’orto.

Mais, che si fingeva amico di Girasole, ma che era segretamente innamorato di Gentili­na, approfittando dell’assenza di Girasole, si recò nella serra e la rapì.

Ma Ravanello se ne accorse e chiamò in aiuto le Patate. In quel momento ritornò anche Gi­rasole, richiamato dalle grida di Gentilina, e tutti insieme rincorsero il malvagio Mais e la terrorizzata Gentilina.

Mais, vistosi braccato, si rifugiò nella cu­cina della scuola “Rinnovata”.

Gli amici si avvicinavano sempre di più con fare minaccioso.

Tratto da: Sapore di Fiabe – Cart’Armata edizioni Srl – Terre di mezzo Editore
Storia di: Istituto comprensivo “Rinnovata Pizzigoni”, plesso “Dante Alighieri”, classe III F
Che ne dici di leggere anche... :-)

Lascia una commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.