Favola di Natale

C’era una volta, in un paese chiamato Calzolaro, una fata birichina e spiritosa che con l’avvicinarsi del NATALE, decise di far rivivere alcuni personaggi delle favole che si trovano nei libri che leggono i bambini della Scuola dell’Infanzia….

MA CHE ARDUA IMPRESA FU LA SUA…….

E’ una tranquilla mattina, i bambini a scuola giocano sereni e …. due di loro iniziano a sfogliare dei grandi libri di favole….

Ecco la fatina che con il suo…… inizia a far uscire dal LIBRO D’ORO i personaggi BUONI (detti i GRANDI LABORIOSI) e dal LIBRO D’ARGENTO i personaggi CATTIVI (detti i MITICI AVVENTURIERI)…

Tutti si danno un gran da fare, perché il Natale è alle porte e desiderano realizzare un albero……

Da un lato i personaggi LABORIOSI sono indaffarati a costruire lanterne, campane, cuori, fiocchi di neve per allestire il loro albero che sarà sicuramente il più bello e il più grandioso…. pensano tra di loro…

Dall’altro gli AVVENTURIERI stanno iniziando a tagliare, incollare, colorare e come per magia ecco uscire meravigliose creazioni, mele, ragnatele, ragnetti, fantasmi….

Ma che albero spaventoso è stato realizzato….. di certo piacerà ai bambini…

Succede una cosa insolita….Appare magicamente la Fatina Buona alla porta insieme al Mago pazzerello e….. iniziano a bisticciare…..

OHI, OHI…che pasticcio, urge una soluzione veloce, bisogna mettere tutti d’accordo, il NATALE è la festa della pace e dell’amore, non si può litigare per scegliere un albero…

Ecco un’idea geniale…chiamiamo una giuria composta dai bambini della scuola che decideranno il da farsi…..

Stanno arrivando, stanno arrivando…..

I bambini osservano meravigliati e felici entrambi gli alberi di Natale, si avvicinano però all’albero dei LABORIOSI e continuano ad ammirarlo…..

Ma il Mago Pazzerello è triste e sconsolato perché ai bambini non è piaciuto il suo albero….

La Fatina è però generosa e lo consola e come per incanto fa apparire le impronte colorate dei bambini che uniscono come un arcobaleno i 2 alberi presenti.

Felici e contenti decidono di fare un unico grande albero detto ALBERO DELLA BONTA’, unendo le decorazioni più belle dei due alberi.

Il MAGO e la FATINA, ormai diventati AMICI, dicono:

RICORDATE CARI PRESENTI, GRANDI E PICCINI….. …..il NATALE E’

E’ la musica del cuore
Che ci riempie di calore
Con i canti di Natale
E la festa generale
Vi auguriamo tanta gioia
Ed un anno senza noia.
TANTI AUGURI e sono tanti
BUON NATALE a tutti quanti.

 

Check Also

La Cantastorie – Liombruno

La Cantastorie Martina Folena racconta una fiaba che ha origine in Basilicata: Liombruno, un mostro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.