Alla ricerca di Lino il Palloncino

C’erano una volta due grandi palloncini che si chiamavano Tino e Lino, e vivevano in un parco giochi.
Tino era giallo come il sole.
Lino invece era rosso come il fuoco.

Tino e Lino erano molto amici e si divertivano insieme.
Un giorno arrivò una brutta nuvola scura che soffiava forte forte.
La brutta nuvola scura si portò via il povero Lino.
Lino piangeva e strillava più forte che poteva.

Aiuto, Tino! Dammi la mano,
sto volando lontano lontano!

Tino provò a liberarsi dal suo padrone per andare dal suo amico.
Tino tirava e tirava il suo filo, ma il padrone lo teneva stretto stretto perché aveva già perso un palloncino e non ne
voleva perdere un altro.

Tino era triste e piangeva per la perdita del suo amico.

Dopo un po ritornò il sole che cacciò via la brutta nuvola scura ed il vento forte, strillando:

Brutta nuvola, vattene via!
lo sono il sole, e il cielo e casa mia!

Nel frattempo il padrone di Tino incontrò un amico e si fermò a parlare con lui.
Tino pensò:
Ora il padrone non guarda più mel!
E io tiro il filo.. uno, due., e tre!
E cosi tirò forte il suo filo e si liberò dal padrone.

Il palloncino Tino volava in alto nel cielo, felice di poter finalmente andare alla ricerca dell’amico Lino.
Volando volando, incontrò un pipistrello che stava dormendo appeso ad una nuvola e gli disse ad alta voce:

Signor pipistrello! Mi deve aiutare!
Il mio amico Lino non riesco a trovare!

E il pipistrello rispose, seccato:

Ehi, palloncino, non mi disturbare
Vai dalla farfalla a domandare.

Allora il palloncino Tino, un po triste, andò dalla farfalla.

Era proprio un bella farfalla: era rosa e bianca, e stava fischiettando una canzoncina.
Tino si avvicino alla farfalla e le disse:

Signora farfalla! Mi deve aiutare!
II mio amico Lino non riesco a trovare!

E la farfalla rispose, seccata:

Ehi, palloncino, non mi disturbare
Vai dall’uccellino a domandare.

Allora il palloncino Tino andò dall’uccellino.
Era proprio un bell’uccellino: era tutto colorato!
Tino si avvicinò all’uccellino e gli disse:

Signor uccellino! Mi deve aiutare!
Il mio amico Lino non riesco a trovare!

E l’uccellino rispose, sorridendo:
Non ti preoccupare, caro palloncino,
Ti porto io dal tuo amico Lino!

E cosi l’uccellino prese il filo di Tino con il becco e lo portò lontano lontano.

Dopo un po’, Tino vide un bambino che aveva in braccio un palloncino rosso.
Il palloncino rosso piangeva e singhiozzava senza fermarsi.
Tino era proprio felice e urlò:
Lino! Lino! Ti ho trovato!
Lino rispose sorridendo:
Evviva, amico mio! Sei arrivato!

E cosi Tino ritrovò il suo amico Lino e decisero di restare con quel bambino, che diventò il loro nuovo padrone.
E vissero tutti felici e contenti.

Che ne dici di leggere anche... :-)

Lascia una commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.