La storia della matita

Un bambino guardava la nonna scrivere una lettera. Ad un certo punto chiese:” Cosa stai scrivendo?”

La nonna sorrise e rispose:” Sto scrivendo di te. Tuttavia più importante delle parole è la matita che sto usando. Mi piacerebbe che tu da grande fossi come lei.”

Il bimbo osservò la matita incuriosito e non vide niente di speciale: “Ma è identica a tutte le matite che ho visto in vita mia!”

“Tutto dipende dal modo in cui guardi le cose. – disse la nonna – Ci sono cinque qualità in essa che, se riuscirai a mantenere, faranno di te un uomo in pace col mondo.

Prima qualità: tu puoi fare grandi cose, ma non devi mai dimenticare che esiste una mano che guida i tuoi passi. Questa mano noi la chiamiamo Dio.

Seconda qualità: di quando in quando io devo interrompere ciò che sto scrivendo e usare il fapunte. Questo fa si che la matita soffra un poco, ma alla fine essa sarà più affilata. Pertanto sappi sopportare un po’ di dolore perché ciò ti renderà una persona migliore.

Terza qualità: la matita ci permette sempre di usare una gomma per cancellare gli sbagli. Correggere qualcosa che abbiamo fatto non è necessariamente un male, ma è fondamentale per mantenerci sulla retta via.

Quarta qualità: ciò che è davvero importante nella matita non è il legno, ma la grafite che è all’interno. Dunque fai sempre attenzione a quello che succede dentro di te.

Infine la quinta qualità: la matita lascia sempre un segno. Ugualmente sappi che tutto ciò che farai nella vita lascerà tracce e cerca di essere conscio di ogni tua singola azione.

Riflettiamo:

La mano di Dio guida i nostri passi e non dobbiamo lasciarci prendere dalla presunzione di bastare a noi stessi o farci ingannare dalle apparenze.

Anche i momenti tristi e le difficoltà del nostro cammino servono per renderci più forti e migliori e ci insegnano a guardare la vita dal punto di vista di Gesù.

Check Also

Voglio che sia una regina: la mia mamma

C’era una volta, tanti secoli fa, una città famosa. Sorgeva in una prospera vallata e, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.