Un giorno un po’triste e un po’felice insieme

Può accadere che un giorno sia, allo stesso tempo, felicissimo e tristissimo? Sembra impossibile, eppure il giorno in cui Biancaneve venne alla luce fu proprio così.

La buona regina aveva desiderato con tutto il suo cuore una figlioletta con la pelle candida come la neve, le labbra rosse come il sangue e i capelli neri come l’ebano, e la piccola Biancaneve era esattamente come l’aveva sognata.

Non sono stata mai felice come in questo momento, pensò la regina baciando sulla fronte la neonata.

Ma la gioia non durò che un solo istante perché, proprio nel dare alla luce quella bambina meravigliosa, la donna morì.

E un’ombra scura si diffuse immediatamente su tutto il castello.

Il re era già sulla strada del ritorno, ma il suo consigliere decise di andargli incontro a cavallo. C’erano due notizie – l’una bellissima, l’altra terribile – che lui doveva assolutamente ricevere prima che lo venisse a sapere in altro modo.

«Sire» gli disse quando lo ebbe raggiunto, «devo dirvi qualcosa di orribile.»

Il re, seduto nella sua carrozza, subito si preoccupò. «Dimmi, su!» Temeva che fosse successo qualcosa alla bambina: sapeva, infatti, che stava per nascere.

«No, la bambina sta bene, ed è bellissima…»

Il re sorrise, sentendosi per un istante l’uomo più felice della terra. Era diventato padre. Ma poi chiese: «E allora cosa è successo?»

«La regina…» rispose il consigliere.

Al re non servì sentire nient’altro: aveva già capito tutto.

Chiese al cocchiere di accelerare il passo dei cavalli.

Nel suo cuore si agitavano sentimenti in guerra fra loro. Da una parte era così felice per quella bambina, che non vedeva l’ora di vedere e di abbracciare. Dall’altra, però, l’idea di aver perso il grande amore della sua vita, una donna di cui era così tanto innamorato, lo gettava nella più nera disperazione.

Sì, quello per lui era insieme un giorno bellissimo e un giorno tristissimo.

Su Amazon a 18€

Paolo Valentino, 365 fiabe della buonanotte, De Agostini

Immaginate gli indimenticabili personaggi delle fiabe tornare in azione per vivere avventure mai raccontate. Immaginate i loro mondi arricchirsi di nuovi dettagli, e le loro storie intrecciarsi in una narrazione senza fine.
Questo è il magico universo racchiuso nel libro che tenete tra le mani: una collezione di fiabe della buonanotte, da leggere prima di andare a letto, per addormentarsi ogni giorno cullati da un nuovo racconto.
Età di lettura: da 3 anni.

Check Also

“Amor di sale”

La Cantastorie varca gli Appennini e ci porta alla scoperta delle Marche, da dove proviene …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.