La Lepre e i Lumaconi

La lepre, avendo vinto il campionato dei velocisti, e il titolo mondiale, corse impaziente a chiedere il mandato di pagamento al pubblico ufficiale…

Ma il lumacone dietro lo sportello le disse: “Cara amica, vacci piano; lo so, secondo te sarebbe bello entrare, e uscire con i soldi in mano…

Però, qui dentro, non ci son campioni né di corsa e neppure di destrezza, ma soltanto solerti lumaconi, specializzati in gare di lentezza.

Infatti siam pagati per pagare più tardi che si può l’altrui fatica: invece, chi si fa raccomandare lo liquidiamo in men che non si dica!”.

Disse la lepre: “È questa la morale ? Sarà così, però non mi ci adatto!”.

Prese la cassa e tutto il capitale, e, d’un balzo, disparve a razzomatto….Ma di lì a poco venne catturata: “Eccovi i soldi – disse – è andata male!”.

Ma il lumacone: “Allegra! T’ha ingaggiata la nostra ditta come principale!”.

Paolo Menduni

Check Also

Le stelle di Oreste (letto da don Paolo Alliata)

Oreste era stato per tutta la vita un lampionaio. Quando il sole si tuffava giù, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.