Una gita in montagna

Paolino ha un po’ di paura e stringe forte forte la mano della mamma mentre osserva con occhi grandi tuttequelle seggioline viaggianti, sospese a un filo. Quelle che vanno verso l’alto portano persone sgambettanti, ma le altre che scendono sono vuote e silenziose e sbucano come fantasmi tra gli alberi.

Dove vanno a finire tutte quelle persone? Se le mangiano forse gli alberi?
Paolino, sgomento, si aggrappa alla mano della mamma, ma un omone dalle spalle enormi e dalle braccia scure ha già afferrato una di quelle sedie e vi ha introdotto lui e sua madre.
Paolino è atterrito.

– Non avere paura – lo esorta la mamma.

La sedia oscilla, si stacca dal suolo, è nel vuoto!

Paolino grida: – Ferma, ferma!

Quindi si volta indietro e vede Marinella che ride su un’altra seggiolina con Tobi sulle ginocchia; più lontano c’è Gianni e dietro tutti, piccolo piccolo, c’è papà, con il cestino della
merenda, che fa larghi gesti di saluto.

Giovanna Righini Ricci, Il mondo di Paolino, Mursia

Check Also

Oltre le apparenze

Ho circa sei anni e una notte mi sveglio piena di paura. Sento i miei …