La Pasqua nel cuore

C’era una volta una bambina molto bella di nome Rosina.

I suoi occhi azzurri e vivaci, però, con l’avvicinarsi della Pasqua, si facevano sempre più tristi. La sua famiglia era povera e lei sapeva che la domenica di Pasqua non avrebbe ricevuto il suo uovo con la sorpresa.

Sapeva che la Pasqua non si festeggiava certo con l’uovo: lei si stava preparando bene in parrocchia con don Giulio… però sentiva sempre gli altri bambini parlare di uova al cioccolato. Arrivò il giorno di Pasqua; Rosina, dopo aver pranzato con la mamma e il papà, stava per alzarsi da tavola, quando la mamma le diede un piccolo uovo con un grande fiocco colorato.

Rosina non sapeva cosa dire, era molto emozionata e così contenta che non aveva neanche il coraggio di scartarlo. Chiese alla mamma di poter andare dai suoi amici e aprirlo insieme a loro; la mamma disse di sì e Rosina uscì di casa correndo. Correva e saltellava felice, ma appena voltato un angolo vide, poco più in là, un bambino, più piccolo di lei, seduto in terra che piangeva, perché nessuno gli avrebbe regalato un uovo di cioccolata come quello degli altri bambini. Rosina lo guardò, poi guardò il suo uovo di Pasqua.

Non ebbe neanche un attimo di esitazione, posò il piccolo uovo sulla manina del bambino, gli augurò buona Pasqua e corse verso casa. Era felice perché aveva donato un attimo di gioia ad un bambino che ne aveva bisogno. Da quel giorno i suoi occhi non furono più tristi e brillarono di una nuova luce.

Che ne dici di leggere anche... :-)

Lascia una commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.