La storia cancellapaura

Sì, lo so, voi volete una storia
che vi parli di mostri e di draghi,
di pasticci e schifezze terribili,
di vampiri, fantasmi e di maghi.

Ma la storia che ho nella testa
è la storia di sette colori
che col sole e col vento fan festa
e dipingon le nuvole e i fiori.

È una storia cancellapaura,
fa sognare e sorrider la gente.
La paura si sa che non dura
quando i sogni coloran la mente.

I fantasmi ritornan lenzuola
e i vampiri, dipinti di verde,
sembran foglie e nell’aria svolazzano
mentre il buio nel giorno si perde.

Bianchi e azzurri diventano gli incubi
e il gran drago diventa arancione,
gialli e viola i tre mostricciatoli,
mentre il mago diventa marrone.

Le paure di colpo si sciolgono
come zucchero nel caffelatte,
il respiro rallenta, calmandosi,
ed il cuore tranquillo ora batte.

Ma le storie cancellapaura
sono corte, non durano molto.
Dopo un po’ pure loro finiscono
e la fifa ritorna sul volto.

Dino il Mostro ha affilato gli artigli,
bava rossa gli cola dal mento,
i suoi occhi nel buio scintillano,
dalla bocca gli esce un lamento.

Le schifezze ai suoi piedi sorridono,
anzi, ghignano, è un ghigno feroce:
sghignazzando ti mettono i brividi
e ti tolgono tutta la voce.

Pianti, strilli e denti che battono:
un fantasma di colpo compare.
Ha due occhi malvagi che sporgono
e una bocca più grande del mare.

I suoi occhi maligni ti scrutano,
ti rovistano dentro la mente:
di schifezze i pensieri ti riempiono,
dei colori non resta più niente.

Veramente ne resta una briciola,
un pezzetto: non vuol andar via.
Sono poche, minuscole lettere:
è “coraggio”… anzi no è “fantasia”!

Il coraggio le cose terribili
le distrugge, le fa a pezzettini.
Fantasia le trasforma in un attimo,
per la gioia di grandi e piccini.

Se coraggio trionfasse sugli incubi
questa storia sarebbe finita.
Il coraggio cancella gli ostacoli,
ma non rende più allegra la vita.

Fantasia le paure le mescola
coi tuoi sogni, coi tuoi desideri
e i fantasmi ed i mostri terribili
si trasformano in quello che speri.

Quattro stelle, un gattino che miagola,
sei farfalle su un fiore arancione,
grilli verdi, una barca che dondola,
tre scoiattoli e un bell’aquilone.

Fantasia è un rimedio infallibile,
serve più di qualsiasi cura
e dà forza in maniera incredibile
a ‘sta storia cancellapaura.

I timori e le ansie diventano
gran sorrisi sul viso beato
di chi, senza interrompersi un attimo,
questa storia ha appena ascoltato.

Questa storia cancellapaura
che un bel giorno ho inventato per gioco
e che spero che oggi, narrandola,
vi abbia fatto sorridere un poco.

Tratto da:
La storia cancellapaura
Un percorso ludico con i bambini ospedalizzati
a cura del Gruppo Gioco Ospedale, Centri di Cultura per il Gioco

La filastrocca è stata ideata per dare un canovaccio ai lavori di trasformazione nati nei laboratori per
familiarizzare con i materiali sanitari. I laboratori sono stati proposti sia a bambini ricoverati che a bambini in situazione scolastica, in momenti di formazione per adulti, quali stage per la formazione di operatori sanitari e di associazioni di volontariato, istituti professionali con indirizzo socio-assistenziale.

Scarica il libretto in PDF

Check Also

Filastrocca di Capodanno

Bim, bum, bam!Tutti insieme ritorniam siamo tanti, ci inseguiamo, se ci aspetti ce ne andiamo, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.