Il criceto

Ludovica ha sette anni e ama molto gli animali.

Un giorno vede in televisione un piccolo criceto: è amore a prima vista. Per seguire le avventure del criceto non
vuole più uscire di casa; allora mamma e papà decidono di comperargliene uno: Taro.

Taro ha due occhi neri neri, piccoli piccoli, una bocca di dentini aguzzi aguzzi.

È senza coda. Mangia in continuazione semi di girasole, molliche di pane, pezzi di mela.

Ludovica è attenta che abbia sempre da mangiare, non lo perde di vista un minuto.

Lo fa uscire spesso dalla gabbia, lo stringe, lo bacia e lo lava.

Allora Tarova lontano da lei e si rifugia nella sua casetta.

I. Mesturini, Ludovica e Taro, Raffaello
Età di lettura: dai 6 anni.
Ludovica, allegra bambina di 6 anni, ama tanto gli animali e finalmente ne riceve uno tutto per sé: il criceto Taro.
Ludovica non lo lascia un minuto. Lo coccola, lo stringe a sé, lo lava, lo riempe di ogni cura… ma Taro vuole essere libero e scappa. Lontani l’una dall’altro, la bimba e il criceto scoprono che…
Un racconto che fa riflettere sul giusto rapporto tra bambini e animali.

Ivonne Mesturini è laureata in lettere e ha acquisito una lunga esperienza di insegnamento. Si è sempre interessata alla narrativa e, in questa Collana, ha scritto numerosi racconti per bambini.

Check Also

Memorie della Befana che fu

Attenzione SPOILER! Quanto vorrei tornare indietro di tanti anni, quando il giorno di oggi era …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.