Detective al mare

Lunedì 10 luglio

Caro diario, finalmente domani si parte!

Mio padre accompagna me e mia cugina Francesca al mare, all’albergo di nonno Ugo e nonna Matilde.

Come ogni luglio, da quando siamo nati, ci lasciano lì a litigare per quasi un mese.

Papà e zia Giovanna (che poi sarebbe sua sorella) non vedono l’ora di togliersi i figli dai piedi. Ma a noi va bene così.

Qui in città si muore di caldo e i nostri genitori non sono certo una grande compagnia: zia si è separata dal papà di Francesca, mio padre lavora tutto il giorno e mia madre sta sempre in viaggio.

E poi sono contento di rivedere il mio amico Asad che ha 16 anni ed è il figlio della cuoca dell’albergo, Mentre scrivo, mia cugina dorme nel letto vicino al mio… e russa anche un po’. Così a bocca aperta somiglia tanto… ma sì! È uguale a Shrek!

Ora dormo, perché è tardissimo e domani si parte presto. Buonanotte, Paolo.

Ciao diario, mi sono svegliata per andare in bagno e ho visto Paolo che si è addormentato vestito, con gli occhiali calati sulla bocca: un vero mostro bavoso.

Comunque io sono molto più magra di Shrek! Ciao ciao. Francesca

Martedì 11 luglio

Caro diario,

oggi è stato il primo giorno “Da Matilde”, l’albergo dei nonni.

Papà ci ha accompagnati ma, prima di ripartire, ci ha ripetuto le solite raccomandazioni inutili: «Non andate al largo da soli, non litigate, ubbidite sempre ai nonni…».

Poi ha continuato con le raccomandazioni ai nonni: «Non li viziate, controllate i compiti, non gli date troppi soldi…».

Quando è ripartito, ci siamo sentiti tutti più rilassati.

Io e Francesca siamo andati subito a cercare Asad, e lo abbiamo trovato in cucina, con sua mamma Aisha, la cuoca dell’albergo, e Ciro, il cameriere che lavora con i nonni da un paio d’anni.

Dopo averli salutati, io e Francesca siamo corsi al mare a farci un bagno insieme a Asad, che è crescito tanto dall’estate scorsa.

Quando siamo tornati, i nonni ci hanno portato a salutare i vecchi clienti, che loro chiamano “ospiti”.

Sono persone che vengono tutte le estati e tutti gli anni ci ripetono le stesse cose:

“Paolo, come ti sei fatto grande!”,

“Francesca sei diventata una signorina”,

“Che bello avere un cuginetto della stessa età, vero?”…

Sono quasi più noiosi di papà e delle sue raccomandazioni.

Tra i soliti ospiti ci sono anche i signori Bodrini con la figlia. Lei ha 16 anni e si trucca tantissimo per sembrare più bella (ma secondo me così è ancora più brutta!).

Non sembra in vacanza, ma a un funerale… e pensare che si chiama Serena! Ora ti lascio, vado a cena. Paolo.

Ciao diario, tra i soliti ospiti c’è anche il maestro Colla con sua sorella Olga.

Il vecchietto è in pensione e si lamenta sempre che la scuola gli manca molto…

Per me lo dovrebbero ricoverare! Francesca.

Francesca smettila!

Caro diario, forse è meglio se ti nascondo…

La storia continua su…

Detective al mare. Ediz. illustrata
Caro diario, ora è notte e Francesca, tanto per cambiare, russa. La nostra vacanza all’albergo “Da Matilde” sta per finire: domani zia Giovanna ci viene a prendere e torniamo in città.
Quest’anno però mi sono divertito più del solito: è stata davvero una vacanza movimentata!
Età di lettura: da 9 anni.
Che ne dici di leggere anche... :-)

Lascia una commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.