L’omino di panpepato

Ho sognato un omino di panpepato
che una vecchia aveva preparato,
ma quando stava per cuocerlo nel forno lui è scappato per togliersi di torno.
Ho sognato che poi ha visto un gatto che già sui baffi si dava le leccate,
ma non appena quello si è distratto l’omino è corso via a gambe levate. Dopo, nel sogno, gli davan la caccia
un cane, una pecora e anche un pollo, ma a quelle bruttissime bestiacce l’omino è sfuggito via a rotta di collo. Infine è giunto qui a casa mia,
dal vetro ha visto l’abete illuminato,
-Lì sopra voglio stare in allegria…
fra l’angelo e il funghetto!-
ed è entrato.

Che ne dici di leggere anche... :-)

Lascia una commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.