Il maialino volante

Se a Stranalandia sentite un forte ronzio nell’aria, non è un calabrone, ma il maialino volante.

Grosso come un salvadanaio, roseo e grassottello, è dotato di due alucce da colibrì e sa volare con sorprendente agilità.

Questo simpatico animale, proprio come le api e i calabroni, ama i profumi.

Ma, essendo maialino, non va a cercare i fiori, bensì i calzini, di cui ama follemente l’odore un po’ stagionato.

Non era infrequente, quando Kunbertus andava a ritirare i calzini stesi ad asciugare, che ci trovasse dentro un maialino rimasto intrappolato.

(I maialini fanno anche un miele, il miele di calzino, che ha un delicato sapore di gorgonzola.)

S. Benni, Stranalandia, Feltrinelli

Check Also

L’Anello del pastore (Gianni Rodari)

C’era una volta un pastore che pascolava il suo gregge nelle campagne intorno a Roma. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.